Rangers-Celtic: a Glasgow ritorna l’Old Firm, il derby più ‘sacro’ d’Europa

1 febbraio 2015 - Fonte: http://www.ilfattoquotidiano.it Lascia il tuo commento »

Calcio, lotta di classe, politica, tifo, violenza e religione. Questo è l’Old Firm, il leggendario derby di Glasgow tra Rangers e Celtic che oggi, nella semifinale di Coppa di Lega scozzese, proporrà la sua rappresentazione numero 400. E’ dall’aprile 2012, 3-0 per i Celtic che andavano a vincere il loro titolo numero 43, ventuno punti davanti ai Rangers già penalizzati di dieci, che manca questa partita. Quell’estate, infatti,...

Leggi il seguito »

Il Rottamatore maturato

1 febbraio 2015 - Fonte: http://www.thefrontpage.it Lascia il tuo commento »
Fondatore e direttore inneggiano stamattina alla scelta del galantuomo Mattarella: “garante della Costituzione”, dice Scalfari, che comunque detta a colui che definisce “arbitro” i confini della “emendabilità” della Carta; “libero e autonomo da Palazzo Chigi”, ma soprattutto dal patto delLeggi altro ›...

Leggi il seguito »

Mattarella in Panda, cosa c’è sotto l’utilitaria del Presidente

1 febbraio 2015 - Fonte: http://www.ilfattoquotidiano.it Lascia il tuo commento »

di Carblogger.it

La Fiat Panda che porta Sergio Mattarella verso il Quirinale è un po’ più che un’automobile economica costruita a Pomigliano D’Arco. Di colore grigio, è una Panda di penultima generazione che dice qualcosa sul profilo del nuovo Presidente della Repubblica: sobrietà, normalità. Quantomeno qualcosa di diverso dalla Panda di colore rosso del sindaco di Roma Ignazio Marino, simbolo delle multe e in fondo di una certa arroganza del potere. Quantomeno qualcosa di lontano ...

Leggi il seguito »

Yara Gambirasio, tutti i rischi dell’affidarsi alla sola prova del Dna

1 febbraio 2015 - Fonte: http://www.ilfattoquotidiano.it Lascia il tuo commento »

In questi giorni fa enorme scalpore la notizia del possibile crollo della “prova regina” contro Massimo Giuseppe Bossetti nella vicenda di Yara Gambirasio, la tredicenne uccisa il 26 febbraio 2011 in provincia di Bergamo. Per l’ennesima volta la stampa discute del valore della prova del Dna come se questa, a differenza degli strumenti probatori, debba rappresentare un elemento certo a prescindere da tutto. Con questa illusione tante indagini tradizionali vengono tralasciate con il rischio che se qualcosa va storto tutto crolli.

Questo è un gravissimo errore: la prova del Dna, come la testimonianza, può essere un elemento decisivo ma tutti conoscono il rischio delle false impressioni e degli errori di riconoscimento;...

Leggi il seguito »

‘Ndrangheta Emilia, amianto nelle scuole ricostruite dopo il terremoto del 2012

1 febbraio 2015 - Fonte: http://www.ilfattoquotidiano.it Lascia il tuo commento »

Scuole, capannoni, caserme dei pompieri, campi di accoglienza per gli sfollati del terremoto. Nei cantieri della ricostruzione dopo il sisma del 2012 dove è passata la ditta emiliana Bianchini Costruzioni, non c’era solo la ’ndrangheta, ma spesso anche l’amianto. Miscelato assieme alla terra per farne materiale da pavimentazione così da trarne, secondo i pm, “un ingiusto profitto”. E’ questa l’accusa che emerge dalle carte della maxi inchiesta sulle cosche in Emilia, culminata il 28 gennaio con l’arresto di 117 persone, molte delle quali...

Leggi il seguito »

Crisi, il dilemma tra la flessibilità Usa e le tutele del Vecchio Continente

1 febbraio 2015 - Fonte: http://www.ilfattoquotidiano.it Lascia il tuo commento »

L’economia americana cresce rapidamente, le diseguaglianze aumentano e la disoccupazione è quasi azzerata, vicina al 6 per cento, soglia simbolica della disoccupazione “volontaria” (anche se negli Stati Uniti comprende lavori molto precari e molto poco pagati). L’attuale tentativo del presidente Barack Obama di tassare un po’ di più i super ricchi è lodevole, ma non cambierà certo il quadro complessivo di una distribuzione del reddito molto squilibrata.

L’Europa è in crisi da sette anni, ha livelli di disoccupazione mediamente doppi di quelli americani, e in alcuni casi del tutto intollerabili soprattutto per le fasce giovanili. Abbiamo meccanismi di protezione...

Leggi il seguito »

Risparmio, dopo Draghi le pericolose alternative ai Btp

1 febbraio 2015 - Fonte: http://www.ilfattoquotidiano.it Lascia il tuo commento »

Cosa conviene ai risparmiatori, ora che le Banche centrali potranno comprare a man bassa titoli di Stato? Sull’euro sono probabili tassi compressi ancora per un po’ e comunque già ora i Btp triennali rendono lo 0,3%, tolte tutte le tasse italiane. Senza inflazione, anche un rendimento nullo non è una tragedia. Molti ripetono che è possibile ottenere di più con le azioni o titoli in valuta. Sì, ma anche molto meno. Tanto per provare emozioni, uno potrebbe perdere magari il 30% con la Borsa o con le divise estere.

Difficile che a un investitore prudente piacciano scommesse così rischiose. Ragionando sul reddito fisso, meglio rendersi conto della fortissima asimmetria negli scenari ipotizzabili. Una variazione dei tassi d’interesse per...

Leggi il seguito »

Charlie Hebdo non sarà in edicola: “Prima bisogna superare il trauma”

1 febbraio 2015 - Fonte: http://www.ilfattoquotidiano.it Lascia il tuo commento »

“Non è una rinuncia o un arretramento davanti alle minacce islamiste. Ma un semplice problema di stress e stanchezza della redazione, provata dal massacro del direttore, Charb, e di altri 3 vignettisti, dai funerali e dalla fatica di pubblicare in condizioni estremamente difficili il numero dopo la strage”. Con queste parole Anne Hommel, la responsabile della comunicazione di Charlie Hebdo, ha motivato la sospensione – con slittamento a data da definirsi – delle pubblicazioni del settimanale satirico. Il cui numero 1180, quindi, non è andato in edicola mercoledì scorso e non uscirà nemmeno il prossimo. La conferma ufficiale è arrivata a due giorni dalle prime indiscrezioni...

Leggi il seguito »

Cronache dal Niger – I venerdì tra i bar bruciati di Niamey

1 febbraio 2015 - Fonte: http://www.ilfattoquotidiano.it Lascia il tuo commento »

Negli uffici statali e le Ong si lavora solo mezza giornata. Il venerdì pomeriggio è libero per la preghiera alla moschea e le opere di carità. Si leggono parti del Corano e lo si applica alla vita quotidiana e alla politica. Le donne stanno dietro oppure fuori dell’edificio. I bambini si infiltrano  seminascosti dai papà. I mendicanti, i malati e gli altri poveri aspettano l’elemosina al calore del sole. I venerdì di Niamey erano così. Nulla di più e neanche nulla di meno. Fino a rasentare la banalità del quotidiano non fosse per i parcheggi anarchici delle fuori strada. Finché, senza escludere complicità, sono iniziate predicazioni ogni volta più aggressive. Le idee dell’Arabia Saudita si innestano coi soldi e gli aiuti del Qatar. Gli insegnamenti delle università...

Leggi il seguito »

Inquinamento ambientale: multa milionaria alla Andarko Petroleum, altro che discarica di Bussi

1 febbraio 2015 - Fonte: http://www.ilfattoquotidiano.it Lascia il tuo commento »

If you are responsible for 85 years of poisoning the earth, 
you are responsible for cleaning it up” 

Procuratore Preet Bharara, nell’assegnare la più grande multa ambientale nella storia americana.

...

Leggi il seguito »