Strage di Capaci, Brusca: “Dal 1983 quattro piani per uccidere Falcone”

24 novembre 2014 - Fonte: http://www.ilfattoquotidiano.it Lascia il tuo commento »

Quattro diversi piani di morte, messi a punto da Cosa Nostra, per uccidere il giudice Giovanni Falcone. Attentati studiati già a partire dal 1983, l’anno dell’assassinio di Rocco Chinnici, primo ideatore del pool antimafia. Lo ha raccontato Giovanni Brusca, il boss di San Giuseppe Jato, da quasi quindici anni diventato collaboratore di giustizia, che ha deposto come testimone al processo denominato Capaci bis, quello nato dalle dichiarazioni di Gaspare Spatuzza. “Per Falcone c’era una squadra che si stava muovendo a Roma e che doveva ucciderlo con armi convenzionali e una seconda che progettava di uccidere il magistrato a Palermo, con un’autobomba” ha raccontato Brusca,...

Leggi il seguito »

Grecia, la troika chiede altri tagli ma i ricchi diventano sempre più ricchi

24 novembre 2014 - Fonte: http://www.nocensura.com/ Lascia il tuo commento »
Ue, Bce e Fmi chiedono 19 riforme. Il numero dei milionari nel Paese è aumentato fino a 565 unità (relativo ai conti correnti gold) con un patrimonio complessivo di 70 miliardi di dollari: che fa segnare un più 16,7% rispetto al 2013
...

Leggi il seguito »

Considerazioni su distrazione e manipolazione di massa

24 novembre 2014 - Fonte: http://www.nocensura.com/ Lascia il tuo commento »

... è PAZZESCO pensare che mentre il governo ed i banchieri ci stanno lasciando in MUTANDE, ci sono persone che SCENDONO IN PIAZZA a manifestare CONTRO i diritti altrui! 

C'è chi manifesta contro il matrimonio gay, chi fa la rivolta contro i centri di accoglienza... LA GUERRA TRA POVERI!

Intendiamoci: la situazione di #TorSapienza è davvero brutta, ma i veri e UNICI responsabili sono le istituzioni, che hanno fatto degenerare la situazione, che lasciano a piede...

Leggi il seguito »

Regionali, Pizzarotti: “Risultato deludente, M5S si confronti sul futuro”

24 novembre 2014 - Fonte: http://www.ilfattoquotidiano.it Lascia il tuo commento »

Una campagna elettorale sottotono, un 13 per cento che porta in Regione Emilia Romagna tre consiglieri in più rispetto alle consultazioni del 2010, ma che non suona proprio come una vittoria. Mentre a Bologna Giulia Gibertoni e il Movimento 5 stelle festeggiano il risultato delle regionali, annunciato con soddisfazione anche da Beppe Grillo, nel resto del Movimento si fa autocritica. Soprattutto in Emilia, la terra dove tutto è cominciato e dove tutto sembra cominciare a sgretolarsi. A Parma, prima...

Leggi il seguito »

La strana morte del primo governatore BCE, che osò parlare di signoraggio

24 novembre 2014 - Fonte: http://www.nocensura.com/ Lascia il tuo commento »
Di seguito pubblichiamo un articolo circa la vicenda dell'ex governatore della BCE Wim Duisenberg, il primo governatore della Banca Centrale Europea che osò denunciare il signoraggio bancario... e guarda caso muorì.La morte risalente al Luglio 2005, mentre l'articolo che vi proponiamo di seguito è del 2006. Si tratta di una vicenda poco conosciuta anche negli ambienti...

Leggi il seguito »

Rc Auto, vigilanza contro siti comparatori: “Opacità e conflitti d’interesse”

24 novembre 2014 - Fonte: http://www.ilfattoquotidiano.it Lascia il tuo commento »

Erano nati con l’obiettivo di favorire la concorrenza in un settore che sembrava ingessato. Si sono rivelati scorretti e poco trasparenti. I siti di comparazione delle polizze Rc Auto sono finiti sotto la lente dell’Ivass, l’istituto di vigilanza delle assicurazioni, che ne ha scattato una fotografia impietosa. Oggetto di indagine sono stati sei dei più importanti portali attivi nel confronto di prezzi e prodotti: Chiarezza.it, Comparameglio.it, Facile.it, Segugio.it, 6Sicuro.it e Supermoney.it. Nel 2013 hanno effettuato quasi 13 milioni di preventivi. Ebbene, secondo l’Ivass, sono pieni di pubblicità, risultano poco chiari per chi li utilizza,...

Leggi il seguito »

Portogallo: Sócrates, l’ex primo ministro degli scandali

24 novembre 2014 - Fonte: http://www.ilfattoquotidiano.it Lascia il tuo commento »

Ho un solo conto bancario da ormai più di 25 anni. Non ho mai avuto azioni, società offshore e non ho conti esteri. La prima cosa che feci da capo del governo fu chiedere un prestito alla mia banca”, diceva José Sócrates, ex primo ministro e ex segretario del partito socialista portoghese, durante un’intervista rilasciata all’emittente pubblica RTP, nel marzo 2013.

socratesChissà se, in modo decisamente lungimirante, Sócrates...

Leggi il seguito »

Delocalizzare nei Balcani? Lo sviluppo c’è ma è effimero

24 novembre 2014 - Fonte: http://www.ilfattoquotidiano.it Lascia il tuo commento »

polonia-lavoroLe riflessioni sulla perdita di competitività delle imprese italiane sui mercati internazionali sono da lungo tempo all’ordine del giorno. Le imprese italiane spesso spostano la produzione in altri paesi: le aziende che operano nei settori ad alta intensità di lavoro non specializzato cercano principalmente situazioni in cui il costo del lavoro sia minore. Quando si parla del costo del lavoro, non bisogna concentrarsi solo sul salario, perché ad esempio non sempre un salario...

Leggi il seguito »

Regionali 2014: l’astensionismo è colpa dei cittadini, non della politica

24 novembre 2014 - Fonte: http://www.ilfattoquotidiano.it Lascia il tuo commento »

Elezioni emilia romagnaIl grave problema dell’astensionismo viene spesso e volentieri attribuito alla politica e al suo modo di amministrare. Sicuramente la mala politica non invoglia il cittadino-elettore ad andare a votare ma non è così che funziona. In questo caso la vera colpa e la vera responsabilità è del cittadino che si disinteressa della vita pubblica e non partecipa alle elezioni. Questo è il vero punto.

Non serve a nulla avere le mani pulite e poi tenerle in tasca e disinteressarsi dell’andamento...

Leggi il seguito »

Elezioni regionali: l’astensione e la scuola fuori dal mondo

24 novembre 2014 - Fonte: http://www.ilfattoquotidiano.it Lascia il tuo commento »

Elezioni regionali a ModenaPer capire quel 62,3% di astensione registrato in Emilia Romagna, oggi sarebbe stato utile entrare in una classe delle scuole superiori o in un’aula universitaria. Altro che passare le serate in un circolo del Pd o nella sede della Lega a consolarsi con “tuttavia abbiamo vinto” o “abbiamo raddoppiato i voti”....

Leggi il seguito »